«X Factor 12», ultimo atto: la parola ai finalisti

Written by on 13 Dicembre 2018

Tesi, sorridenti, con lo sguardo di chi deve ancora capire cosa stia succedendo. Al loro primo incontro con la stampa, i finalisti di X Factor si presentano con curiosità ed entusiasmo, attenti a non deludere le aspettative che molti ripongono in loro. Se i Bowland scelgono la via della discrezione, decisamente più scoppiettanti sono Naomi e Luna, cariche di adrenalina per la finalissima al Forum di Assago in cui si giocheranno il tutto e per tutto. Anastasio, invece, accoglie tiepidamente la voce che il favorito alla vittoria sia lui: «Non ci sono favoriti», spiega convinto che la gara sia ancora aperta, tutta da giocare.

 

I magnifici quattro concordano, comunque, sull’incredibile opportunità che il talent show di Sky Uno gli ha regalato. «È un’emozione stupenda, del tutto nuova», raccontano i Bowland con timidezza. «Grazie a questo percorso ho capito chi sono, come reagisco alle cose e molti lati della mia persona e della mia artisticità che non conoscevo», aggiunge Naomi. «È con X Factor che ho capito che il palco è casa mia, che è quando sono lì che sono la vera me stessa», ragiona Luna, che definisce la finale «un grande traguardo». Dello stesso avviso è anche Anastasio, che ammette che dalla serata non sa cosa aspettarsi: «È un bellissimo racconto, si guarda e basta», si limita a dire ai giornalisti che cercano di sbottonargli qualcosa in più. Un pronostico, una battuta, qualsiasi cosa.

La finale, che sarà trasmessa contemporaneamente in chiaro su Tv8 (diretta a partire dalle 20.25 con l’Ante-Factor), vanterà un parterre di ospiti straordinario. Da Marco Mengoniche duetterà con i quattro ragazzi arrivati all’ultimo step festeggiando la conquista del disco d’oro a una settimana dal debutto di Atlantico, ai Muse, che presenteranno per la prima volta in Italia il brano Pressure; dai Thegiornalisti, forti del successo di Love, il loro ultimo lavoro, a Ghali, che proporrà un medley di Habibi e Cara Italia. Fra la scenografia mobile, «che si trasforma», messa a punto da Simone Ferrari alla conferma di Alessandro Cattelan alla guida della tredicesima edizione, la finale al Forum regalerà anche un momento di raccoglimento per le giovani vittime di Corinaldo. «Ci sarà un intenso momento di riflessione su quanto è successo», conclude Nils Hartman con voce ferma. E il pubblico, specialmente quello più giovane, aspetta impaziente.
(Fonte: vanityFair)

 


Radio Emotions
Current track
TITLE
ARTIST

Apple Winamp windows Media Player Real Player QuickTime
WhatsApp Logo