Il 26 luglio 2013 moriva J.J. Cale: le 10 migliori cover di Clapton, Lynyrd Skynyrd, Santana, Beck, Jerry Garcia e altri

Written by on 26 Luglio 2018

Il 26 luglio 2013 moriva J.J. Cale: le 10 migliori cover di Clapton, Lynyrd Skynyrd, Santana, Beck, Jerry Garcia e altri

"Sono sempre stato un tipo da seconda linea. Mi è servito un po' di tempo per venire a patti col fatto che la gente mi stesse guardando, perché ho sempre voluto essere parte di uno show, ma non essere io, lo show" (J.J. Cale)

La retorica dell'"artista suo malgrado" è diventata fastidiosa, specie negli ultimi anni, quando una partecipazione alle selezioni di un talent show e una canzone su Spotify sono bastate a far sviluppare a tanti signori nessuno una particolarissima allergia alla luce dei riflettori, da esibire regolarmente a favore di telecamera. Per lui, va da sé, il discorso è diverso.

Nato e cresciuto nel cuore dell'America della quale al di fuori dell'America non si parla – in Oklahoma – J.J. Cale è stato uno dei tesori meglio nascosti del blues e del rock a stelle e strisce: idolatrato da colossi come Eric Clapton e Neil Young, la sua voce unica e il suo inimitabile stile alla chitarra l'hanno reso una delle figure più rilevanti sul panorama musicale occidentale. Eppure, nonostante la fama, il successo e il rispetto, a Cale la sua condizione di genio è sempre stata scomoda. Chiamatela, se vi piace, integrità: la voce di "Crazy Mama" sapeva benissimo a cosa stava andando incontro, a rifiutare comparsate televisive per colpa del playback impostogli dalla produzione, a vivere senza il telefono e a chiedere la risoluzione di un contratto a una major. Eppure lo fece, anche a costo (o pur di) lasciare questa terra come aveva sempre desiderato di vivere: lontano dai riflettori.

Per ricordare J.J. Cale nell'anniversario della morte, abbiamo scelto dieci cover di suoi classici eseguiti da illustrissimi colleghi come – oltre allo stesso Slowhand – Lynyrd Skynyrd, Santana, Beck, Jerry Garcia e molti altri. Perché la luce dei riflettori la si può anche evitare, ma la gloria – specie se si è stati benedetti da un talento pressoché immenso – no. Buon ascolto!


Avanti


Radio Emotions
Current track
TITLE
ARTIST

Apple Winamp windows Media Player Real Player QuickTime
WhatsApp Logo