menu Home chevron_right
MAGAZINENEWS

IL 2020 “IN PILLOLE” E LE ASPETTATIVE PER I PROSSIMI UNDICI MESI DEL 2021

Redazione | 11/02/2021

PARTE 2

8 maggio 2020

Gli acquirenti dei biglietti del “Sónar” di Barcellona vengono invitati dagli organizzatori a pazientare fino al 19 maggio per essere ricontattati con la rassicurazione di un “impegno assoluto” nei loro confronti.

5 e 6 giugno 2020

Uno dei più importanti festival londinesi di musica techno, il “Junction 2”, ambientato all’interno del Boston Manor Park di Londra, viene annullato.

9 e 11 luglio 2020

Viene rimandato di un anno anche “Ultra Europe”, in programma a Spalato (Croazia);

25 e 26 luglio 2020

Nasce “Tomorrowland around the World”, il primo evento in live streaming del rinomato festival di musica elettronica per poi essere replicato, tramite la stessa modalità, l’ultimo giorno dell’anno.

8 agosto 2020

Viene revocata la “Street Parade 2020” che avrebbe dovuto svolgersi, per la ventottesima volta, sulle rive del lago di Zurigo.

5 e 6 settembre

Al Parco delle Cascine (Firenze) viene rimandata al nuovo anno la quarta edizione del “Decibel Open Air”.

18, 20, 25 e 27 settembre 2020

Nella località di Crans-Montana (Svizzera Francese) “Caprice Festival 2020” registra una notevole affluenza di pubblico nonostante la situazione pandemica. Una timida provocazione verso moltissimi competitor, ma non paragonabile alla partecipazione record ottenuta dall’ “Ultra Music Festival”.

21 e 25 ottobre 2020

Ad Amsterdam circa 400.000 persone, attese da quasi 208 nazioni, hanno dovuto rinunciare all’appuntamento denominato “Amsterdam Dance Event 2020”, assistendo all’ennesimo “dirottamento” verso la modalità digitale.

14 novembre 2020

Sono stati sufficienti soltanto quattro mesi dalla cancellazione dell’evento “Ultra Music Festival” a Spalato, per consentire agli organizzatori di “Road to Ultra”, a Taiwan, di lasciare un’impronta indelebile riuscendo a realizzare nel mezzo di una pandemia globale l’unico festival musicale con oltre diecimila spettatori presenti.

31 dicembre 2020

Per celebrare l’addio ad un anno decisamente inatteso e paradossale, vengono proposti eventi virtuali e innovativi: da un lato il “Tomorrowland”, trasmesso in 27 fusi orari diversi con una tecnologia all’avanguardia nel design 3D in grado di offrire agli spettatori un’esperienza mozzafiato, dall’altro il sorprendente “Hacienda Twenty-For Hour House Party NYE”, ospitato all’interno di un leggendario night club di Manchester.

Una diretta streaming completamente gratuita che, in sole 24 ore, è riuscita ad attirare l’attenzione di oltre 4 milioni di spettatori e, soprattutto, a capitalizzare £115 000 in donazioni.

Una cifra decisamente importante che è stata devoluta in parte ad associazioni come oneGM, Save The Children UK, Peace Meal e Frankie Knuckles Foundation, e in parte al piano di recupero culturale e notturno della Greater Manchester.

In un anno nel quale moltissimi professionisti dell’intrattenimento non hanno avuto a disposizione club ed eventi per poter lavorare, con un pubblico che si è ritrovato in possesso di innumerevoli prevendite, l’Hacienda ha reagito e fornito molteplici spunti di riflessione.

Come?

Investendo in un evento gratuito, senza aiuti economici, coinvolgendo dj provenienti dalla scena newyorkese di fama mondiale e riuscendo a dimostrare che gli amanti della musica elettronica, sono pronti a sostenerla, ancor prima che ad acquistarla.

Spiragli di luce, in mezzo a mesi di buio.

Franx Paul’s

PARTE 2

Written by Redazione





  • cover play_circle_filled

    01. Feel my dreams
    Tom Cuffia

    2,50
play_arrow skip_previous skip_next volume_down
playlist_play