Beyoncé e Jay-Z, la fan action un elogio al loro amore: «Risponderemo con il nostro»

Written by on 3 Luglio 2018

Nel 2016 Beyoncé faceva il suo ingresso nello stadio di San Siro a Milano per l’unica data italiana del Formation World Tour: un concerto memorabile, definito da molti come uno dei più maestosi dell’anno e uno dei più riusciti. Se il pubblico la sera del 18 luglio 2016 ha lasciato lo stadio con gli occhi e l’anima pieni di emozioni, lo stesso va detto di Beyoncé che ha assistito a una fan action indimenticabile: sugli spalti, all’improvviso, è infatti apparsa la scritta Italy in Formation, che ha visibilmente emozionato la cantante statunitense.

Non è facile organizzare una coreografia così vasta e così precisa: lo sanno bene i fan, che hanno tutta l’intenzione di ripetere l’esperimento ora che Bey tornerà al Meazza, stavolta accompagnata dal fido Jay-Z. Il 6 luglio marito e moglie porteranno infatti allo stadio il loroOTR II Tour e il loro affezionatissimo pubblico sta preparando per loro l’ennesima sorpresa, che ci siamo fatti raccontare da Sabrina Broi, già tra gli organizzatori della prima fan action e ora in prima linea nella definizione della seconda.

«Nel 2016 abbiamo provato una miriade di emozioni: gioia, soddisfazione, felicità. – ricorda – In quel momento tutto il lavoro e la fatica di mesi sono stati ripagati ed è stato un momento assolutamente indescrivibile che rimarrà per sempre nei nostri cuori».

Il risultato è senza ombra di dubbio eclatante, ma quanta organizzazione serve dietro una simile iniziativa?

«La sfida più grande, insieme a una buona comunicazione, visto che il progetto deve essere chiaro a tutti i partecipanti, è conquistare la fiducia dei fan. – ci spiega Sabrina – Riuscendo in questi due aspetti, il lavoro svolto da noi organizzatrici può essere portato avanti in maniera solida e trasparente».

«La fan action è una coreografia da stadio – continua poi – attraverso cui i fan hanno la possibilità di scrivere un messaggio che esprima il loro affetto per l’artista. Per la realizzazione della fan action in sé, come nel 2016, ci siamo affidate a FANS – Fan Actions Negli Stadi, un’associazione guidata da Marco Pacini che si occupa appositamente di questo. Per quanto riguarda invece la comunicazione con i fan, abbiamo un gruppo apposito su Facebook, oltre che il sostegno del fan club ufficiale di Beyoncé, Beyoncé Tribe Italia. Al momento siamo molto contente perché siamo riuscite a raccogliere i fondi necessari per realizzare una fan action di un anello. Attraverso un sondaggio tra i fan è anche già stata scelta la scritta da inserire nella fan action, quindi siamo nel vivo degli ultimi step organizzativi. L’emozione è forte, così come anche la tensione. La fan action è sempre un progetto ambizioso con molte sfaccettature, ma siamo fiduciose nel risultato finale. Non vediamo l’ora di vederla realizzata dal vivo sugli spalti!».

Del resto, per i fan di Beyoncé assistere a un concerto con Jay-Z è un evento più unico che raro: «Non posso parlare a nome di tutti, ma per me è un evento straordinario. – commenta infatti Sabrina – Sono una grandissima fan di entrambi gli artisti e avere l’occasione di vederli dal vivo insieme è un sogno. Inoltre, il tour si focalizza sul loro amore, è l’ultimo capitolo della trilogia che parla delle difficoltà che hanno incontrato in questi anni come coppia, raccontate in Lemonade e 4:44. Questo è il capitolo conclusivo in cui l’amore vince e sono loro stessi in prima persona a raccontarcelo. Beyoncé e Jay Z, a differenza di altri artisti, sono molto riservati e non rilasciano quasi mai interviste, ma si raccontano attraverso la musica, quindi questo concerto è un’occasione unica. La fan action sarà quindi la ciliegina sulla torta. Loro ci parleranno del loro amore e noi risponderemo con il nostro, sarà una combinazione magica».

 

(Fonte: OnStageWeb)


Radio Emotions
Current track
TITLE
ARTIST

Apple Winamp windows Media Player Real Player QuickTime
WhatsApp Logo