Ariana Grande: «Dopo Manchester soffro di stress post traumatico»

Written by on 7 giugno 2018

Ariana Grande a un anno di distanza dall’attentato di Manchester al termine del suo concerto, in cui hanno perso la vita 22 persone e ne sono rimaste ferite più di 500, rivela di soffrire di disturbo da stress post-traumatico. L’ansia, ha ammesso, è il peggior sintomo. Ogni volta che ripensa a quella notte, la cantante 24enne, ne viene assalita e non riesce ancora a parlarne senza scoppiare in lacrime.

«Detesto ammetterlo, ma l’ansia è davvero il segno del trauma», ha spiegato in una lunga intervista sulla cover di Vogue Uk, in cui appare senza l’iconica coda di cavallo, «Sento che non dovrei nemmeno parlare della mia esperienza personale perché tante persone hanno sofferto perdite tremende.

Ma anche io non riesco a parlarne senza scoppiare a piangere. Non credo che riuscirò mai a farlo».

Da allora, l’ex star di Nickelodeon, ha smesso i panni di una cantante solo per teenager ed è diventata icona e attivista. Ha organizzato meno di due settimane dopo dall’attacco, un concerto benefico a Manchester, ha pubblicato un nuovo singolo (No Tears Left To Cry) in cui spiega l’importanza della «resilienza» ed è sempre rimasta in contatto con le famiglie delle vittime e con i sopravvissuti. «Ho conosciuto quelle famiglie e i miei fan e anche loro ne soffrono tantissimo», ha aggiunto.

(Fonte: Vanity Fair)


Radio Emotions
Current track
TITLE
ARTIST

Apple Winamp windows Media Player Real Player QuickTime
WhatsApp Logo