Who, ad aprile esce ‘Live at the Fillmore East 1968’ – TRACKLIST

Written by on 18 febbraio 2018

Who, ad aprile esce ‘Live at the Fillmore East 1968’ - TRACKLIST

Farà per la prima volta il suo ingresso sul mercato il prossimo 20 aprile l’album live “Live at the Fillmore East 1968”, testimonianza della seconda delle due serate che, il 5 e 6 aprile del 1968, gli Who tennero nello storico locale dell’East Village, New York, di Bill Graham, il Fillmore East, che era stato inaugurato solamente un mese prima.

L’album, composto da due cd o tre lp, raccoglie per la maggior parte canzoni dei due precedenti dischi della leggendaria band londinese, “The Who Sell Out” (1967) e “A Quick One” (1966). Ci sono anche tre cover di Eddie Cochran (“Summertime Blues”, “C’Mon Everybody” e “My Way”), “Fortune Teller” di Benny Spellman (scritta da Allen Toussaint), “Shakin’ All Over” di Johnny Kidd and the Pirates e una versione lunga di “My Generation”.

L’idea di registrare i set fu di Kit Lambert, manager degli Who, che sperava di consegnare al mercato un album live mentre la band era al lavoro su “Tommy”. Al suo posto, invece, il gruppo ha poi pubblicato “Magic Bus: The Who in Tour” (1968), composto dal nuovo singolo “Magic Bus” e da alcune vecchie tracce. Le registrazioni del Fillmore sono state missate in seguito da Bob Pridden, tecnico del suono di lunga data di Roger Daltrey e compagni.

Il club di Graham chiuse i battenti solo tre anni dopo, nel 1971, ma ebbe un suo posto d'onore nella storia del rock per i grandi album dal vivo che artisti come Jimi Hendrix, Frank Zappa, The Allman Brothers Band e Crosby, Stills, Nash & Young suonarono e registrarono tra le sue pareti.

Riportiamo la tracklist dei 3 lp:

Lp 1
1. "Summertime Blues"
2. "Fortune Teller"
3. "Tattoo"
4. "Little Billy"
5. "I Can't Explain"
6. "Happy Jack"
7. "Relax"

Lp 2
1. "I'm a Boy"
2. "A Quick One, While He's Away"
3. "My Way"
4. "C'mon Everybody"
5. "Shakin' All Over"
6. "Boris the Spider"

Lp 3
1. "My Generation (Part 1)"
2. "My Generation (Part 2)"

APPROFONDISCI:

Scheda artista
Tour&Concerti

Testi


The only band that matters in… "Sandinista"

“The only band that matters”, disse di loro il compianto e venerato (forse anche troppo da chi poco lo comprende) Lester Bangs. E, che piaccia o no la musica dei Clash, è innegabile che hanno…
Vai alla recensione


Radio Emotions
Current track
TITLE
ARTIST

Apple Winamp windows Media Player Real Player QuickTime
WhatsApp Logo