Vivendi sta pensando di quotare Universal Music Group in borsa

Written by on 19 aprile 2018

Vivendi sta pensando di quotare Universal Music Group in borsa

Vivendi sta ufficialmente pensando di trattare Universal Music Group come una entità a sé stante sul mercato azionario.

La notizia è stata confermata oggi dal CEO di Vivendi Arnaud De Puyfontaine. Parlando a Parigi agli azionisti, dice il Financial Times, De Puyfontaine ha dichiarato: "Abbiamo iniziato un lavoro che ci permetterà di presentare i vantaggi di una quotazione di Universal Music Group al consiglio di vigilanza".

E’ stato anche annunciato che Yannick Bolloré assumerà la presidenza del consiglio di vigilanza di Vivendi succedendo al padre Vincent Bolloré, proprietario di oltre il 20% delle azioni di Vivendi e che ne è presidente dal 2014.

Universal Music Group ha registrato il record annuale di vendite nel 2017, superando i 6 miliardi di dollari per la prima volta nella storia, mentre i profitti annuali EBITA (earnings before interest, taxes and amortization) sono aumentati del 20,6% a valuta costante a 860 milioni di dollari. Lo streaming musicale della major ha più che raddoppiato le entrate nei due anni dal 2015 al 2017, da 954 milioni di euro a 1.97 miliardi di euro. Universal Music Group ha costituito il 46% delle entrate complessive di Vivendi nel 2017, davanti a Canal + con il 42%.


Radio Emotions
Current track
TITLE
ARTIST

Apple Winamp windows Media Player Real Player QuickTime
WhatsApp Logo