Tiësto, Nic Fanciulli e John Digweed raccontano il primo Ultra, 20 anni fa

Written by on 7 febbraio 2018

Ultra Music Festival è uno dei festival più importanti, influenti e più capillarmente diffusi del pianeta. Dopo aver collezionato più di un milione di partecipanti in occasione di ben quarantacinque eventi internazionali solo nel 2017, tutto è pronto per celebrare la ventesima edizione.

Nel corso degli anni Ultra si è distinto per le sue aggiornatissime line up, per la cura maniacale dei dettagli, per partnership musicali di primissimo piano e per i maestosi stage design che ogni anno attirano l’attenzione di milioni di fan. Ma come in ogni storia di successo che si rispetti, le origini “nascondono” retroscena e memorie inaspettate che normalmente sono molto difficili da reperire

Proprio in occasione delle celebrazioni per il ventennale, Ultra ha aperto il suo archivio e ha intervistato alcuni dei protagonisti della primissima edizione tenutasi nel 1999 direttamente sulla spiaggia di Miami a poche decine di metri dall’oceano. Tiësto, John Digweed, Ferry Corsten e Nic Fanciulli raccontano le loro esperienze a Miami, sul palco come anche off stage, riportandoci in un mondo che appare distante anni luce da quello in cui viviamo oggi dimostrandoci, allo stesso tempo, quanta strada hanno fatto assieme Ultra e la musica elettronica. Dimenticate gli imponenti stage, le mega produzioni e le rigide norme che oggi regolano ogni aspetto della vita all’interno del festival e immergetevi nella storia di uno dei festival più iconici del nostro tempo.

(DjMagItalia)


Radio Emotions
Current track
TITLE
ARTIST

Apple Winamp windows Media Player Real Player QuickTime
WhatsApp Logo