Tanti auguri, Norman Cook: il meglio della carriera ‘nascosta’ di Fatboy Slim

Written by on 31 Luglio 2018

Tanti auguri, Norman Cook: il meglio della carriera 'nascosta' di Fatboy Slim

Se c'è un artista che – musicalmente parlando – può vantarsi di avere sette vite, quello è proprio Fatboy Slim: conosciuto ai più come l'alfiere del big beat che nella seconda metà degli anni Novanta ha sconvolto i dancefloor di tutto il mondo con hit come "The Rockafeller Skank" e "Praise You", Norman Cook – questo il vero nome dell'artista, nato a Bromley, Regno Unito, il 31 luglio del 1963, quindi esattamente 55 anni fa – non è stato sempre e solo un asso della consolle, ma ha spaziato dal guitar pop degli Housemartins (la sua prima band, con la quale nei tardi anni Ottanta raggiunse, seppur fugacemente, i piani alti delle chart britanniche) all'acid jazz, senza farsi mancare collaborazioni prestigiose con autentiche leggende del rock come Iggy Pop e David Byrne.

Per celebrare degnamente il suo compleanno, abbiamo pensato di offrirvi una selezione dei migliori capitoli della carriera del DJ, produttore e polistrumentista inglese non ascrivibili alla sigla che l'ha reso universalmente celebre: dalla cover di "In the Ghetto" e dai campionamenti dei Clash con i Beats International alla dance evoluta dei Brighton Port Authority, ecco il meglio del Fatboy Slim… in incognito.

Buon ascolto!


Avanti


Radio Emotions
Current track
TITLE
ARTIST

Apple Winamp windows Media Player Real Player QuickTime
WhatsApp Logo