Lady Gaga, Judi Dench e i principi inglesi insieme per la salute mentale

Written by on 17 maggio 2018

Nobiltà di sangue e di spettacolo insieme per il messaggio sulla consapevolezza della salute mentaleHeads Together è il nome della campagna portata avanti dai reali inglesi a cui si sono unite anche Lady Gaga e Judi Dench. La cantante e l’attrice hanno prestato la loro voce al messaggio radiofonico in cui i reali hanno invitato tutti a parlare dei problemi mentali perché «anche i principi hanno momenti difficili».

 

Alle 10 e 59, ora di Greenwich, del 15 maggio, centinaia di stazioni radiofonicheinglesi hanno trasmesso uno spot di un minuto. Le voci sono apparse subito familiari: i principi William e Harry, Lady Gaga, l’attrice Judi Dench, l’attore David Harewood e l’eptatleta olimpionica Jessica Ennis-Hill.

«Tutti abbiamo momenti difficili nella vita che sia ascoltando Prince o sia un vero principe a farlo» dice Lady Gaga. Aggiunge il duca di Cambridge: «Solo cominciare una conversazione sulla salute mentale può fare la differenza. Quando parli di qualcosa hai meno motivo di aver paura». Conclude il principe Harry: «Avere il coraggio di parlare, fa andare meglio le cose».

Si chiama Mental Health Awareness minute, il minuto per la consapevolezza della salute mentale, ed è andato in onda nella settimana dedicata a questi problemi. Il tema è caro ai principi che sostengono la Royal Foundation’s Heads Together, teste insieme, con la moglie di William, Kate, e seguendo le orme di mamma Diana.

Già in febbraio Harry ha lanciato un’altra iniziativa: il Time to Talk Day. È una giornata, il primo giovedì di febbraio, in cui tutti sono invitati parlare dei loro problemi psicologici. Lui stesso ha preso questa strada molti anni dopo la morte della madre, che non aveva mai superato. «Dopo la sua morte ho messo sotto chiave le emozioni per quasi vent’anni. Ho messo la testa sotto la sabbia, mi rifiutavo di pensare a lei. Perché mai avrei dovuto farlo? Perché avrebbe dovuto aiutarmi? Ricordarla mi faceva solo sentire triste e non l’avrebbe riportata indietro».

La svolta è arrivata condividendo i suoi problemi: «Dopo due anni di caos totale ero vicino a perdere il controllo, a un esaurimento nervoso. In quel momento sono entrato in terapia. A volte è più semplice parlare con uno sconosciuto e non c’è niente di male nel farlo. Ti siedi sul divano e basta dire: “Non ho bisogno di consigli, puoi solo ascoltarmi?”».

 

(Fonte: Vanity Fair)


Radio Emotions
Current track
TITLE
ARTIST

Apple Winamp windows Media Player Real Player QuickTime
WhatsApp Logo