Fratellis – la recensione di “IN YOUR OWN SWEET TIME”

Written by on 16 marzo 2018

Fratellis - la recensione di "IN YOUR OWN SWEET TIME"

Con "In Your Own Sweet Time" l'indie rock dei Fratellis attinge a piene mani agli stili del passato, regalandoci un mix di sonorità che spazia tra i synth anni Ottanta, le chitarre e la psichedelia del decennio precedente, i cori dei Cinquanta, i falsetti alla Prince e gli influssi beatlesiani.

Un ascolto piacevole e un mattoncino degno di nota nella carriera del trio, che conferma, su tutto, la sua incredibile capacità di restare leggero – di quella leggerezza lungamente elogiata da Italo Calvino nelle sue “Lezioni americane” -, qualsiasi cosa suoni. In caso di bisogno, sapete dove trovarla: i Fratellis non vi deluderanno.

Leggi la recensione completa di "IN YOUR OWN SWEET TIME" cliccando qui

APPROFONDISCI:

Scheda artista
Tour&Concerti

Testi


La recensione di "In Your Own Sweet Time" dei Fratellis

Se i Fratellis avessero a disposizione una macchina del tempo che gli consenta di attraversare i decenni che hanno scandito la storia della musica, con chitarra, basso e batteria come bagaglio…
Vai alla recensione


Radio Emotions
Current track
TITLE
ARTIST

Apple Winamp windows Media Player Real Player QuickTime
WhatsApp Logo