Enrique Iglesias fa causa a Universal per i ricavi dallo streaming

Written by on 28 gennaio 2018

Enrique Iglesias ha deciso di fare causa a Universal Music Group, l’etichetta discografica che ha pubblicato la sua musica dal 1999 al 2015, anno del suo passaggio a Sony. Il cantante ha citato in giudizio l’etichetta presso un tribunale federale di Miami, accusandola di averlo pagato meno del dovuto per quanto riguarda le royalties derivanti dallo streaming della sua musica.

Iglesias e i suoi avvocati ritengono che Universal sia inadempiente e stimano questa inadempienza in qualche milione di dollari: quello che il cantante chiede ai giudici è di far rispettare la sua percentuale nei ricavi dallo streaming della sua musica e di ottenere da parte di Universal il pagamento delle royalties che non gli sarebbero state corrisposte.

Uno degli avvocati di Iglesias ha scritto in una nota diffusa da Billboard:

“Pochi rapporti nella storia dell’industria musicale hanno ottenuto il successo commerciale raggiunto da Enrique Iglesias e Universal: 100 milioni di album venduti e miliardi di riproduzioni in streaming. Nonostante ciò, Universal insiste, sbagliandosi, che artisti come Enrique siano pagati per lo streaming nello stesso modo in cui vengono pagati per quanto riguarda le vendite degli album fisici. Ma i costi relativi agli album fisici (produzione, distribuzione, scorte, perdite) in realtà non esistono nel mondo digitale. E questo non è ciò che il contratto di Enrique, o i contratti di molti altri artisti, richiede. Artisti, produttori e cantautori dovrebbero beneficiari dei costi ridotti dello streaming. Universal ha a lungo ignorato, e ora sta cercando di distorcere, i termini dei suoi accordi artistici in modo da tenersi i ricavi degli streaming digitali”.


Radio Emotions
Current track
TITLE
ARTIST

Apple Winamp windows Media Player Real Player QuickTime
WhatsApp Logo